QUANTI SMOTTAMENTI AVREMO COSI’ FINO AL RIPRISTINO DEL PONTE?

La strada alternativa, gran parte della quale è una mulattiera, non sta reggendo allo straordinario flusso veicolare dopo il crollo del ponte Verdura. La viabilità urbana di Ribera, quella su cui è dirottato il flusso, è a pezzi. Segni di cedimento sono quotidiani. L’Anas, in verità, interviene prontamente, ma altri due mesi di traffico eccezionale metteranno in tilt l’asfalto, il manto stradale, creando pericoli.

 

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *