VERDURA, SUL PONTE SVENTOLA LA BANDIERA SACCENSE

L’appuntamento all’Assemblea indetta dal comitato NO PONTE NO VOTO c’è stata. Il risultato e’ l’edificazione del “ponte del gemellaggio” tra Ribera e Sciacca. Solo che da parte di Sciacca erano presenti gli assessori Ignazio Bivona e Salvatore Monte, il consigliere d’opposizione Michele Alba. Assenti i rappresentanti della Giunta municipale di Ribera. Non c’era nessun consigliere comunale del civico consesso riberese. Come del resto, mancava il popolo di Facebook che aveva preannunciato i una presenza massiccia. È chiaro che tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, pardon, il fiume. È facile “protestare” con le parole, più difficile con i fatti. 

“Il comitato – dichiara l’avvocato Serafino Mazzotta – ha preso atto che sul sito sono al lavoro solo due operai dell’Anas”. 

 

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *