SOLIDARIETA’: ASSOCIAZIONE CAPURRO DONA BARELLE

Bella iniziativa dell’associazione intestata al giovane medico scomparso prematuramente in un incidente stradale. Giovedì 28 Marzo 2013 alle ore 16:00 l’associazione Orazio Capurro – Amore per la Vita” consegnerà all’unità operativa di Medicina e Chirurgia d’Urgenza dell’Ospadale “Giovanni Paolo II” di Sciacca due barelle professionali con trendelenburg complete di accessori.

Prenderanno parte alla cerimonia i membri dell’associazione presieduta dal Dott. Giuseppe Capurro, i componenti dell’amministrazione comunale, il direttore generale dell’ASP di Agrigento Dott. Salvatore Messina, il direttore dell’U.O. di Medicina e Chirurgia d’Urgenza Dott. Michele Carlino, il Coordinatore Amministrativo Distretto Ospedaliero AG2 Avv. Rosanna Dubolino, il Coordinatore Sanitario Distretto Ospedaliero AG2 Dr. Gaetano Migliazzo, la CapoSala Sig.na Calogera Barbera, il personale medico ed infermieristico della suddetta U.O., la Presidente del TDM Sezione di Sciacca Sig.ra Calogera Piazza e le autorità politiche e religiose locali.

Obiettivo dell’associazione attraverso questa iniziativa è aiutare concretamente il Pronto Soccorso che rappresenta il primo ed importante punto di assistenza e soccorso per tutti coloro che si trovano in difficoltà. Le due barelle professionali complete di accessori potenzieranno gli ausili e le attrezzature in dotazione all’U.O. di Medicina e Chirurgia d’Urgenza che grazie alla professionalità dei medici e degli infermieri che vi operano svolge una funzione di pubblica utilità e sicuramente di vitale importanza per tutta la città di Sciacca e non solo.

L’associazione per l’ennesima volta intende dedicare anche questo gesto di solidarietà, insieme ai tanti già precedentemente compiuti, alla memoria di Orazio Capurro, giovane e brillante medico saccense e ricercatore in Oncobiologia Sperimentale presso il Dipartimento di Scienze Biochimiche dell’Università degli Studi di Palermo scomparso il 29 Febbraio 2008 all’età di appena 25 anni.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *