“RISOLTO IL PROBLEMA DELLA FOGNA? NON MI RISULTA”. LETTERA DI UN RESIDENTE DELLO STAZZONE

Riceviamo e volentieri pubblichiamo una lettera inviataci in redazione e relativa alla questione della fogna a cielo aperto che nella parte centrale dello Stazzone.

Caro Direttore, avendo letto l’articolo apparso ieri l’altro sul Corriere di Sciacca a mezzo del quale i cittadini dello “Stazzone” si profondevano in ringraziamenti a destra e a manca per gli “interventi risolutivi” dei problemi fognari da cui è afflitto il “Borgo” ed i suoi dintorni (Foce Cansalamone), mi ero anch’io rallegrato, al punto che, essendo proprietario di casa allo Stazzone, avevo deciso di trascorrervi qualche settimana di ferie dopo molti anni di assenza dal Borgo.

Ero tutto preso da euforia per la soluzione del problema “fogne” quando un “uccellaccio del malaugurio” mi ha messo una pulce nell’orecchio, apostrofandomi: “ ma sei proprio sicuro che il problema della fogna è stato risolto ???”

Quella malevola insinuazione non mi ha fatto dormire, per cui questa mattina alle ore 7,30 sono sceso allo Stazzone per una ricognizione ed ho dovuto constatare, con mia grande amarezza, che lo sbocco fognario continua a scaricare ancora liquami sulla spiaggetta del porticciolo: ho scattato alcune foto che Le invio e che attestano la situazione di questa mattina (si è riformata una pozza di liquami).

Poichè appare evidente dallo stato dei luoghi che il problema denunciato non è stato risolto, inviterei cortesemente l’autore (o gli autori) di quei prematuri ringraziamenti a ritirarli in tutta fretta, e ad attendere per riproporli che vi siano le necessarie certezze circa l’eliminazione definitiva dello scarico fognario in mare.

Nel ringraziarLa per l’attenzione, La saluto cordialmente

Salvino Galluzzo

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *