LINEA DURA CONTRO LA GIRGENTI ACQUE: LA FEDERCONSUMATORI APPOGGIA GUARDINO

La Federconsumatori “accoglie con soddisfazione la netta presa di posizione dell’assessore Gianluca Guardi, il quale, seppur tardivamente, ha giustamente evidenziato le tante criticità legate a Girgenti Acque”.

La Federconsumatori scrive che l’associazione “ha evidenziato da tempo i tanti disservizi della società che gestisce il servizio idrico sia per quanto riguarda le perdite idriche sia per il fenomeno delle c.d. “bollette pazze”. Sono centinaia le segnalazioni e le proteste giunte alla nostra sede in questi mesi, cittadini infuriati costretti a pagare somme non dovute hanno fatto ricorso alla Federconsumatori per tentare di trovare una soluzione al problema e non si può fare a meno di notare che la linea della diplomazia e degli incontri riservati adottata dal Comune di Sciacca non ha portato a nulla di concreto come ammesso dallo stesso assessore”.

La Federconsumatori accoglie dunque “con favore la nuova linea di condotta dell’Ass. Guardino e del Comune di Sciacca” e si dichiara “disponibile, per l’ennesima volta, a rappresentare all’amministrazione le gravi problematiche che i cittadini hanno evidenziato in questi mesi”.

La Federconsumatori ricorda che “essendo in corso un’attività di ricognizione per verificare la reale situazione dei disservizi, occorre monitorare anche il fenomeno, surreale, delle bollette di eccedenza idrica relative ad immobili disabitati nonchè delle migliaia di richieste illegittime di pagamento di canone fognario. In alcuni casi – e l’associazione ha le prove di ciò – il canone fognario non rappresentava il 10% della somma complessiva richiesta, come sostenuto da Girgenti Acque, ma, al contrario, era il costo principale delle bollette illegittimamente recapitate ai cittadini”.

Per la Federconsumatori “incomprensibile è anche la mancata lettura dei contatori, ciò genera infatti bollette elevatissime con consumi presunti lontanissimi dalla realtà. Al fine, dunque, di evitare che i cittadini paghino somme inique continuando a subire disservizi eccessivi, una sinergia tra Comune di Sciacca e Federconsumatori (che da mesi sta monitorando la situazione e raccogliendo le segnalazioni) appare indispensabile anche al fine di intrapendere tutte le iniziative che l’Ass. Guardino vorrà porre in atto per provare a risolvere una situazione oramai ingestibile”.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *