CASE POPOLARI VIA FANI, ENTRO IL 10 GENNAIO I PROPRIETARI DEVONO DICHIARARE LA DISPONIBILITA’ DI CESSIONE. SI RISCHIA DI BLOCCARE L’ITER DELLA DEMOLIZIONE

Alloggi popolari di largo Martini di via Fani: entro il prossimo 10 gennaio dovranno pervenire le dichiarazioni di disponibilità alla cessione degli alloggi Iacp da parte dei proprietari degli stessi, così come previsto dalla convenzione stipulata con l’assessorato regionale competente. Lo ricorda il sindaco Carmelo Pace che, intanto, comunica che per quanto riguarda l’erogazione del contributo agli sfollati di Largo Martiri di Via Fan, “avverrà con ritardo per cause tecniche dovute all’approvazione del bilancio”.

“Dopo tutte le iniziative, anche eclatanti, intraprese per sensibilizzare le istituzioni alla soluzione del problema di Largo Martiri di Via Fani, dopo tutti gli incontri avuti con gli organi regionali competenti e le conferenze dei servizi per la predisposizione del progetto, manca solo per questo passaggio, condizione necessaria per il perfezionamento dell’iter procedurale col passaggio in Consiglio Comunale e la successiva predisposizione del bando di gara per l’affidamento dei lavori di demolizione e ricostruzione”.

Pace auspica che i proprietari siano puntuali con l’espletamento di tale incombenza in modo tale che non si “blocchi l’iter procedurale e consentire a tutti gli interessati di ridurre i disagi ed i tempi per il rientro presso le nuove abitazioni ”.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *