SCIACCART: “BASTA, CON L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE CHIUDIAMO OGNI RAPPORTO”. IL POMO DELLA DISCORDIA IL CONCERTO DI RENZO ARBORE E LA PROGRAMMAZIONE DELLA SOCIETA’

In merito al concerto del 3 agosto a Sciacca di Renzo Arbore, la direzione di SciaccaArt ha diramato una durissima nota contro l’Amministrazione.

Apprendiamo questa mattina che Domenica 3 Agosto 2014 sarà presente a Sciacca il noto artista Renzo Arbore in concomitanza con la giornata finale di SciaccART 2014. Apprendiamo questa notizia con grande rammarico dato che le date del nostro Festival (1.2.3 Agosto 2014) erano già state rese note sul web e sui social dal mese di Gennaio e comunicate al Comune di Sciacca, al Sindaco Fabrizio Di Paola e all’Assessore Salvatore Monte, tramite richiesta ufficiale di contributi, nell’Aprile 2014.

Apprendiamo questa notizia con enorme delusione verso un’amministrazione comunale che ancora una volta ha dimostrato di non esser in grado di programmare nulla e di essere, invece, assai capace nell’improvvisare indebolendo e tagliando le gambe a soggetti privati che, come noi, da mesi e mesi lavorano ad un evento che di certo non può essere trattato con indifferenza, un evento che è reso possibile grazie solo alla disponibilità di una struttura straordinaria come la Badia Grande, alla gestione della Vertigo s.r.l. e al lavoro e all’autotassazione di 80 ragazzi tra i 20 e i 30 anni che, rinunciando a parte del loro tempo e anche a qualche esame universitario, credono fortemente nella buona riuscita nella manifestazione che sarà inevitabilmente compromessa data la presenza del bravissimo artista proprio nella giornata finale del Festival.

La direzione di SciaccART 2014 ha pertanto deciso di rifiutare, in evidente segno di protesta, qualunque tipo di contributo da parte del Comune di Sciacca, interrompendo ogni rapporto di collaborazione con un’amministrazione che pensa unicamente a salvare se stessa e la propria immagine in un retroscena politico miseramente tempestoso, inserendo in vergognoso ritardo nel cartellone estivo un evento di elevato interesse come quello di Renzo Arbore e dell’Orchestra Italiana e offendendo chi lavora in nome dell’arte e della cultura ad un evento che racchiude in sé la bellezza e la speranza di una gioventù siciliana che troppe volte è stata ed è vilipesa e dimenticata.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *