PONTE CANSALAMONE, LAZZANO SOLLECITA IL SINDACO

Quanto tempo occorrerà prima che si metta mano alla sistemazione? E’ l’interrogativo che si pone il consigliere provinciale Mario Lazzano e che rivolge al sindaco Vito Bono.

“La Città è stanca – scrive- gli automobilisti sono costretti a percorrere la già intasata contrada Perriera per raggiungere le località Foggia -San Marco, oltre che le attività commerciali delle zone in questione stanno subendo danni economici non indifferenti.  Ci si chiede : ma che cosa impedisce l’amministrazione Comunale di Sciacca di avviare un iter di somma urgenza chiedendo le dovute somme alla Regione ed alla Protezione Civile per sistemare definitivamente il ponte?” .

“Il cittadino amministrato- continua Lazzano- chiede alla propria amministrazione di intervenire con la massima urgenza senza se e senza ma ,affrontando la questione di” petto” interessando tutti gli organi che hanno competenza sulla questione al fine di avviare una procedura che superi gli eventuali ostacoli burocratici a tutti i livelli”.

E poi conclude: “Se una amministrazione non è capace di dialogare con i propri cittadini spiegando loro le eventuali difficoltà che derivano dall’affrontare seriamente i problemi sul tappeto o non si ha la capacità politico-amministrativa di comunicare ed operare per il bene comune oppure si rassegnano le dimissioni dalla carica che si ricopre”.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *