PERDITE IDRICHE E FOGNARIE, L’ALTRASCIACCA: “SINDACO SOLLECITI L’ATO IDRICO

Riceviamo dagli amici dell’associazione l’ALtraSciacca e volentieri pubblichiamo:

“Pochi giorni fa abbiamo chiesto al nostro sindaco un’inversione di tendenza nei confronti dell’ente gestore del servizio idrico in numerosissime occasioni dimostratosi inadeguato a svolgere questo ruolo. Gli abbiamo suggerito di smettere di solleticare … pardon … sollecitare la Girgenti Acque SpA ogni qualvolta si manifesta una rottura, un disservizio, un problema. Lo abbiamo invitato a documentare per bene tutti i disagi conseguenti alle gravi inefficienze del gestore e di sottoporli all’ATO Idrico come prove inconfutabili di gravi mancanze sufficienti per richiedere la rescissione del contratto. Le nostre strade sono distrutte dalle riparazioni della rete idrica e fognaria eseguite non proprio a regola d’arte. Riparazioni che, peraltro, sistematicamente sono riaperte negli stessi punti o in loro prossimità trasformando il manto stradale come una superficie bombardata. Giusto per farvi un esempio, alleghiamo le foto scattate ieri mattina. Quelle transenne sono state collocate circa tre settimane fa (orientativamente il 18/10/2011) a protezione di una buca che attende da allora d’essere riparata. Ci domandiamo: Quanto tempo è ancora necessario per eliminare la buca, le transenne e l’attuale stato di pericolo? Tra i motivi gravi di rescissione del contratto stipulato con Girgenti Acque è contemplata l’eventualità di ingenti danni al nostro patrimonio naturalistico, paesaggistico e turistico? Se si, allora fate bene ad attendere che la copiosa perdita fognaria (la colata nera sulla roccia nella foto allegata) che insiste su Coda della Volpe ne produca il distacco per mandare definitivamente a casa con tanti complimenti e la lode il gestore del servizio idrico integrato. SIGNOR SINDACO, SOLLECITI L’ATO IDRICO!

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *