Rinviati a giudizio Diego Sabella, Filippo Mauceri, Domenico Conticello e gli egiziani

Tutti rinviati a giudizio gli imputati dell’operazione Tax Driver. Hanno optato il rito abbreviato  tre dei quattro cittadini egiziani coinvolti nell’indagine della polizia di Stato di Sciacca: si tratta di Elsobny Mohamed , residente a Milano, e di altri due suoi connazionali che invece risiedono a Sciacca, Ahmed Mohamed Abourezk Maher , di 22 anni e Elsayed Saad Mohamed Elsaka Ragab , di 24 anni, entrambi pescatori, residenti a Sciacca. La decisione di accogliere la richiesta di rito abbreviato è stata presa dal Gip del Tribunale di Palermo Lorenzo Jannelli.

Il giudice ha poi rinviato a giudizio (il processo si svolgerà a Sciacca con il rito ordinario) gli altri imputati: l’egiziano Mohamed Rabie Abel Aal Mohamed , di 25 anni, residente a Milano, il tassista saccense Diego Sabella , 76 anni, quello riberese Filippo Mauceri , di 30 anni, un altro saccense, Domenico Conticello , 68 anni, tassista in pensione e il pescatore saccense Alberto Sclafani , di 28 anni. Sono indagati nell’ambito dell’operazione che ha fatto luce su un presunto traffico di clandestini che ha coinvolto anche due tassisti. L’inchiesta era passata alla magistratura palermitana a seguito della contestazione agli indagati, oltre che del favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, anche del reato di sequestro di persona a scopo di estorsione. Il processo ordinario inizierà il 13 luglio, la discussione dell’abbreviato il 18 luglio. 

Conticello è accusato di aver ospitato in una sua abitazione di campagna gli immigrati che venivano prelevati a Borgo Bonsignore e spostati in una casa di campagna, dove ricevevano vestiti puliti e potevano lavarsi prima di essere fatti salire su dei pulmini taxi e portati alla stazione centrale di Palermo, da dove potevano partire indisturbati alla volta di Roma e Milano a bordo dei treni. Sono sotto sequestro il casolare e i mezzi utilizzati per il trasporto.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *