NUCLEO VALUTAZI0NE: TRA FLI E MPA, SPUNTA IL PD

La presidenza assegnata a Nino Dimino

Tra i due litiganti il terzo gode. E’ Antonino Dimino, ex consigliere comunale, trascorsi politici di socialista e oggi nel Pd, il presidente del Nucleo di valutazione comunale. Si risolve così un contrasto nella maggioranza tra Mpa e Fli, i due partiti che avrebbero voluto la presidenza e non hanno accennato ad un passo indietro. Per tagliare la testa al toro la presidenza è stata assegnata al terzo componente di area politica, Nino Dimino. Gli altri componenti, voluti dal sindaco in persona, sono Calogero Cracò e Domenico Mistretta. I componenti dell’Organismo Interno di Valutazione, così come disciplinato dalle norme,  staranno in carica tre anni e guadagneranno 6 mila euro annui. .

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *