IL 2013 ANNO ORRIBILE PER L’ECONOMIA SICILIANA. PIL CALA DEL 6.5%. PERSI 13 MILA POSTI IN AGRICOLTURE E 50 MILA NEI SERVIZI

La Sicilia archivia il 2013 come uno degli anni più bui dal punto di vista economico e dell’occupazione. Uno studio pubblicato dal servizio statistica della Regione, in base ai primi nove mesi dell’anno appena trascorso, rivela che il biennio 2012-2013 è stato disastroso con il prodotto interno lordo reale crollato del 6,5 per cento. Persi 13 mila posti di lavoro nell’agricoltura e 50 mila nei ‘servizi’ (-4,7%), in particolare 38 mila in fumo nel commercio. Ma anche l’industria, -0,5%.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *