IERI SERA CONFERENZA SUL CARNEVALE DI SCIACCA, DALLE SUE ORIGINI AI NOSTRI GIORNI

Ieri sera, al Circolo Garibaldi di Sciacca, vi èsvolto un incontro sul tema “Il Carnevale di Sciacca: Storia e Poesia”, organizzato dalla FIDAPA di Sciacca. 

E’ stata l’occasione per aprire la serie di eventi collaterali inseriti nel programma ufficiale del Carnevale 2014. Si è registrato un notevole afflusso di pubblico, molto qualificato, attento, e che ha applaudito  i vari interventi.

Luisa Troso, Presidente della Sezione FIDAPA di Sciacca ha svolto una breve introduzione sul tema della conferenza, soffermandosi in particolare sull’importanza storica, artistica, culturale, sociale, economica e turistica del Carnevale di Sciacca.

I relatori della serata sono stati Giuseppe Verde, Lorenzo Raso e Pippo Graffeo. Verde ha parlato del carnevale di Sciacca, dalle origini fino ai nostri giorni.

Si  è soffermato sull’aspetto antropologico della Festa, evidenziandone, con interessanti particolari, gli aspetti gastronomici, ludici, ma soprattutto esistenziali e religiosi che aveva originariamente.

Lorenzo Raso saccense, già autore di un poemetto in dialetto siciliano “Lu casu di Sciacca”, ha parlato del suo nuovo libro “Del Carnevale di Sciacca”, pubblicato nel 2013. Un vero poemetto in dialetto siciliano dove l’Autore racconta, in versi, la storia del nostro Carnevale, da Lui vissuta in prima persona, avendo scritto ben 36 copioni per i carri allegorici del Carnevale.

Pippo Graffeo ha letto, con vera maestria, alcuni passi significativi del libro di Lorenzo Raso, e poi ha parlato della sua esperienza, vissuta da protagonista, di tante edizioni del Carnevale.

La sorpresa è stata  che ha parlato del libro manoscritto del 1892 , scritto da Luigi Venezia, bisnonno di Maricetta Venezia,  recuperato da pochissimi giorni e gelosamente custodito nella casa della nipote dell’autore.

 

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *