ESONDAZIONE BELICE: PER LA REGIONE TUTTO REGOLARE

Sono Santa Margherita Belice e Montevago i comuni dell’Agrigentino maggiormente colpiti dallo straripamento del fiume Belice, a seguito dello svuotamento della diga Garcia che ha inondato le campagne.

Oltre cento aziande agricole in ginocchio secondo Coldiretti. E danni inganeti a intere distese di terreni piantati a vigneti e seminativi. Protestano gli agricoltori pronti a intrapendere le vie legali per denunciare i responsabili dei danni. La Regione spiega che lo scarico dell’acqua è avvenuto secondo le regole e che molti dei vigneti non dovrebbero stare in quei luoghi e si trovano fuori dalle regole.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *