DISAGI AL CARCERE, LETTERA AL MINISTRO ALFANO

Mancanza di acqua calda a causa della impossibilità di acquistare il gasolio per carenza di fondi

I consiglieri provinciale e comunale, Mario Lazzano e Fabrizio Di Paola, si sono rivolti al Ministro Alfano per segnalare la situazione di difficoltà in cui versa il carcere di Sciacca. Insieme alle note e inefficienze strutturali, si è aggiunto anche il problema della mancanza di acqua calda a causa della impossibilità di acquistare il gasolio per carenza di fondi.

“Tale situazione – scrivono Di Paola e Lazzano nella loro lettera ai vertici del dipartimento dell’amministrazione penitenziaria ed al ministro Alfano – sta provocando profondo malessere tra i detenuti ed anche tra gli stessi agenti penitenziari, che attraverso i loro rappresentanti sindacali hanno sollevato il caso”. I due sottolineano, inoltre, la necessità di definire l’iter per la nuova Casa Circondariale, facente parte del nuovo piano carceri.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *