CASE POPOLARI VUIA FANI, SEL ESULTA: “VITTORIA SU TUTTI I FRONTI”

Sugli sviluppi della vicenda relativa alla case popolari di largo Martiri di via Fani, il segretario cittadino di Sel, Angelo Rende, esprime le soddisfazioni. Renda fa il punto della situazione ed evidenzia che il progetto prevede la riqualificazione dell’area, come comunicato dal progettista dell’Iacp , ingegnere Giosuè Troina, con la nota dello scorso 5 febbraio giunta al Comune. Inoltre, quasi tutti gli alloggi saranno di 95 mq. Renda spiega, nella sua nota, che “il progetto redatto dall’IACP comprende 25 alloggi della stessa superficie per l’assegnazione agli ex proprietari alle condizioni previste nella convenzione; gli alloggi da destinare ai proprietari saranno ubicati nelle palazzine contrassegnate con i numeri civici 7, 8, 9, e 10, previa rimodulazione del progetto e acquisizione della nuova conformità urbanistica da parte dell’UTC, come comunicato dal progettista; gli allacci delle utenze idriche e di gas sono previste autonome per ogni condomino, come comunicato sempre dallo stesso progettista. Inoltre, nessun onere, connesso alla stipula degli atti di cessione, graverà sulla parte cedente ossia dei proprietari.

Renda, inoltre, precisa che nell’atto di cessione sarà previsto che, in caso di decesso del titolare, tutti i diritti derivanti dalla convenzione vengano trasmessi agli aventi causa”.

“Finalmente- conclude Renda- possiamo sostenere che tutti gli ostacoli sono stati superati per sottoscrivere, presso un notaio indicato dal Comune di Ribera, la stipula degli atti di cessione”.

Renda ringrazia l’avvocato Francesco Montalbano, che ha assistito 16 proprietari di alloggi, e “non ha richiesto nemmeno un euro per la loro difesa e patrocinio legale”.

 

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *