CANICATTI’, RAPINA IN VIALLA: IL BOTTINO AMMONTA A 100 MILA EURO

E’ di circa 100.000 euro la somma rapinata in una villa sabato sera, alla periferia di Canicattì. Le vittime della rapina sono marito e moglie, commercianti di argenteria e liste nozze.

La rapina ha seguito una tecnica collaudata da parte di una banda che studia le mosse delle vittime e memorizza abitudini e precauzioni. I rapinatori, almeno tre quelli che hanno bloccato e rapinato i coniugi all’interno della villa di contrada Cazzola, hanno atteso che i commercianti rientrassero dopo la chiusura del negozio, in centro.

Quando i commercianti sono scesi dall’auto,  sono stati costretti ad entrare in casa e sotto la minaccia delle armi i rapinatori, con il volto travisato da passamontagna, si sono fatti aprire la cassaforte dove c’era denaro contante e gioielli per un valore complessivo stimato in centomila euro. Scattato l’allarme, sul posto è arrivata la polizia; uno dei componenti della banda aveva un accento straniero.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *