AEROPORTO DI LICATA, GLI AGRICOLTORI: CERCATE UN ALTRO SITO

L’aeroporto, dove lo metto? Una volta c’era l’amletico dubbio nelle strofe della canzone di Modugno che diceva: “Il vecchietto dove lo metto? Mi dispiace, ma non ci sta”. Oggi il dubbio domina su Licata, in modo particolare sui proprietari dei 220 ettari di terreno su cui dovrebbe sorgere la piccola aerostazione. Un progetto che ha monopolizzato l’attività del presidente della Provincia di Agrigento, Eugenio D’Orsi, e che è diventato l’unico vero obiettivo della sua presidenza. A Licata, ieri, si è svolta una riunione tra amministratori e rapprsentanti della Confederazione italiana degli Agricoltori, di Coldiretti e del comitato in difesa dell’agricoltura della Piana di Licata.

Gli agricoltori sono preoccupati e di sito aeroportuale nella zona non ne vogliono sapere. La zona individuata è tra le più produttive del licatese. Gli agricoltori fanno quadrato e stanno attivando le procedure per opporsi all’esproprio. Secondo i responsabili delle categorie professionali, gli amministratori “sarebbero disponibili a considerare di spostare il sito prescelto per la realizzazione della piccola infrastruttura”. Poi, sottolinenao che “solo il Comune ha competenza urbanistica” e invitano gli amministratori “ad assumere una linea autonoma da quella della Provincia”.

 

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *