TURCO-BONO PRIMO ROUND: LA QUERELA PER DIFFAMAZIONE TORNA IN PROCURA

Oggi pomeriggio dal giudice di pace

Il giudice di pace ha rimandato alla Procura della Repubblica gli atti della querela per diffamazione presentata dal sindaco Vito Bono al consigliere comunale Pippo Turco.

Quest’ultimo durante una seduta di alcuni mesi fa del consiglio comunale aveva fatto affermazioni ritenute diffamatorie nei suoi confronti, ed in particolare riferiva del rischio che il tetto del municipio cadesse visti i numerosi episodi negativi verificatisi in città dall’atto dell’elezione di Bono.

A carico di Turco è scattata una citazione a giudizio per diffamazione, ma oggi il legale del sindaco ha chiesto il rinvio degli atti in Procura sottolineando la presunta incompetenza del giudice di pace e la necessità che il caso venga affrontato dal giudice monocratico.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *