SI BARRICA A CASA, MINACCIA DI FARLA ESPLODERE PER EVITARE DEMOLIZIONE

MARSALA- Si barrica a casa e minaccia di farsi saltare in aria per evitare che venga eseguita la demolizione. Insieme a lui c’è la moglie e la figlia. La sua casa è stata dichiarata abuisiva ed è costruita a meno di 150 metri dal mare. Molte sono le abitazioni abusive che rientrano nel provvedimento di demolizione. L’autore del gesto è un disoccupato di 44 anni.  L’uomo è stato, poi, convinto a desistere dal suo intento, accettando di incontrare le forze di polizia presenti e il sindaco Renzo Carini.

Il provvedimento di demolizione prevede un primo lotto di 22 edifici realizzati senza autorizzazione (su un totale di 509) per i quali il Comune di Marsala, dopo che le sentenze di demolizione sono divenute definitive, ha avviato le procedute di abbattimento.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *