PULIZIA DELLA CITTA’: IMPARARE DA CASTELVETRANO

Basta percorrere pochi chilometri per capire come da Comune in Comune la cultura della pulizia della città cambi. Le foto riportate si riferiscono al centro storico di Castelvetrano, in particolare al sistema delle piazze, riqualificate di recente. Al di là del fatto che sono rigorosamente chiuse al traffico, al contrario delle nostre dove si posteggia in modo selvaggio, la pulizia domina. Non con parole come avviene nella nostra Sciacca, ma con i fatti. L’uomo fotografato con la maglietta bianca è un addetto alla pulizia del Comune. Passa costantamente per le piazze e toglie cicche di sigarette, qualche foglia che cade dagli alberi, qualche pezzetto di carta.

Poi c’è una pulitrice meccanica, piccola proprio per le esigenze delle piazze e delle viuzze. Anche l’addetto passa constantemente per le piazze e per le viuzze del centro storico per spazzare. Si ha la sensazione di una “mania della pulizia”. Del resto, una città che punta sul turismo non può che fare in tal modo. Forse sarebbe auspicabile che la nostra amministrazione facesse uno stage nella vicina Castelvetrano. Avrebbe molto da apprendere, e la nostra Sciacca ne gioverebbe parecchio.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *