La Serit ha notificato cartelle esattoriali per complessivi 85.562 euro all’imprenditore bivonese Ignazio Cutrò, testimone di giustizia. Le cartelle che dovevano essere bloccate dalla sospensione prefettizia, per una serie di errori, ritardi e incomprensioni fra i vari Enti statali, sono arrivate fino alla notifica. ” Non sto chiedendo sconti – afferma Cutrò – ma una cosa che spetta di diritto. A questo punto lo Stato deve dirmi se devo rimanere o andare via”.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *