MARIO TURTURICI: “A CESARE CIO’ CHE E’ DI CESARE”

“La notizia del finanziamento di 9 milioni di euro da parte dell’Ato per la nuova rete idrica di sciacca non e’ una novità. Gia’ con un comunicato stampa del 21 ottobre del 2008, che fa ancora bella mostra di sè nel sito istituzionale del comune di Sciacca e che allego, avevo dato la notizia di tale finanziamento, frutto dell’attenta attivita’ posta in essere dal sottoscritto durante il mandato di sindaco e di componente del cda dell’Ato idrico”. L’ex sindaco Mario Turturici precisa la questione del finanziamento con una nota:

“Tale notizia serve a fare chiarezza, una volta e per tutte, su una vicenda di non poco conto che ha alimentato, il più delle volte in modo sterile, il dibattito politico in citta’. Tengo infatti a precisare che senza la consegna delle reti cittadine a Girgenti Acquae, consegna che ricordo e’ stata conseguente ad un preciso obbligo di legge, oltreche’ ad una regolare gara di appalto, il comune di Sciacca oggi avrebbe perso la possibilita’ di utilizzare questo importante finanziamento”.

Turturici continua: “Spero, pertanto, che questa notizia contribuisca a fare definitivamente chiarezza sulla vicenda e metta fine alla vergognosa speculazione politica che è stata alimentata da due anni a questa parte, volta a denigrare il lavoro del sottoscritto, il quale sia nella qualita’ di sindaco che in quella di componente del cda dell’ato idrico, ha agito con linearita’ e determinazione mettendo sempre al primo punto l’interesse dei cittadini, quegli stessi cittadini a cui oggi il sindaco in carica ha dato la lieta, anche se non nuova, notizia dell’importante finanziamento”.

 

Mario Turturici allegail comunicato stampa diramato a suo tempo e che pubblichiamo:

COMUNICATO STAMPA DEL 21-10-2008 : Acqua, nuovi fondi disponibili da Ato per rete idrica cittadina 21 ott 2008 – Nuovi fondi per la rete idrica di Sciacca. Il sindaco Mario Turturici, al termine della riunione di ieri all’Ato Idrico di Agrigento, si è intrattenuto con gli Uffici dell’Ambito Territoriale accertando che è stato avviato l’iter per utilizzare fondi pubblici dell’Ato Idrico destinati al completamento, sostituzione e manutenzione della rete idrica del Comune di Sciacca. I finanziamenti ammontano a circa 8 milioni di euro a cui si deve aggiungere un 1 milione e mezzo di euro destinato alla sostituzione e integrazione dei nuovi contatori idrici. “Ciò vuol dire – dice il sindaco Mario Turturici – che la città di Sciacca potrà contare su una dotazione finanziaria di circa 12 milioni di euro per l’ammodernamento dell’intero sistema idrico cittadino. Ai fondi dell’Ato Idrico bisogna sommare, infatti, i 4 milioni di euro ottenuti nell’ambito dell’Apq Rocco Forte che purtroppo in questo momento sono sub judice per un contenzioso tra due ditte che hanno partecipato alla gara d’appalto espletata dall’Urega di Agrigento per l’ottimizzazione della rete idrica. È un importante risultato perché, con gli 8 milioni di euro dell’Ato Idrico, la Girgenti Acque potrà intervenire in tutte quelle zone della città dove la rete idrica è vetusta o mancante. Si potranno così dare finalmente risposte in quei quartieri come nelle località San Giorgio, Cutrone e Ferraro dove maggiori sono i disagi. Il sindaco continuerà a vigilare e a sollecitare gli uffici dell’Ato affinché la progettazione esecutiva in corso e l’inizio dei lavori da parte dell’ente gestore, cioè Girgenti Acque, avvengano nel più breve tempo possibile, entro il 2009, per rendere la rete idrica più moderna e funzionale e migliore il servizio reso cittadini”.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *