MARINELLO (PDL) SCRIVE AL COMMISSARIO ASP DI AG: “IN PRIMO PIANO LA STRUTTURA OSPEDALIERA”

Il parlamentare del pdl, Giuseppe Marinello, ha scritto una lettera al Commissario Starordinario dell’Asp n. 1 di Agrigento, sollecitando la questione relativa alla struttura ospedaliera.

“Sottopongo innanzitutto alla Sua attenzione la situazione della Medicina di urgenza, che gestisce circa 28.000 accessi l’anno con i seguenti tempi di attesa; codici gialli 3/4 ore, codici verdi 4/5, codici bianchi 6/8 ore. Il personale medico impegnato in tale U.O. è carente specie in alcune fasce orarie e nei momenti di particolare criticità: al mattino sono in servizio due medici per il pronto soccorso ed un medico per l’osservazione breve (che a Sciacca consta di otto posti letto); il turno pomeridiano è garantito da due medici per il pronto soccorso, quindi nessuna assistenza medica per l’osservazione a breve e, qualora si debba rendere necessario il trasferimento presso altra struttura sanitaria di un paziente, poiché non è prevista la reperibilità per i trasferimenti, il reparto resta con un solo medico in servizio; il turno notturno è garantito da due medici. Occorre anche sottolineare che la carenza di posti letto, specie in medicina interna, provoca un disagio notevole per i pazienti che sono costretti a sostare nei locali del pronto soccorso in condizioni di assoluta precarietà, talvolta anche per 3/4 giorni prima di ottenere il ricovero (ometto una descrizione dettagliata delle situazioni che si verificano e che ho constatato personalmente più volte). Anche la situazione della U.O. di Ortopedia, sta assumendo una dimensione preoccupante in quanto i due medici’ che sono andati in pensione, circa sei mesi fa, non sono mai stati sostituiti e, conseguentemente, i colleghi dì tale reparto sono costretti a turni massacranti. Colgo anche l’occasione per rappresentarLe le condizioni particolarmente critiche del reparto di cardiologia da mesi, per la ristrutturazione in corso dei locali dell’U.T.LC, soggetto ad un sovraccarico che ne rende estremamente gravosa la gestione. Potrei continuare nel rassegnarLe ulteriori motivi di preoccupazione, ma credo basti quanto esposto per stimolare la Sua attenzione. Sarà mia cura, unitamente ad altri colleghi parlamentari, nazionali e regionali, intensificare le visite delle strutture ospedaliere della nostra provincia al fine di segnalarLe ulteriori problematiche”.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *