LA MORTE DELL’OPERAIO A VILLAFRANCA: IL CORDOGLIO DEL SINDACO PANEPINTO

“E’ stato un momento di grande dolore ed emozione, ma era un atto necessario di rispetto nei confronti della moglie e dei familiari”. Lo dice Giovanni Panepinto, sindaco di Bivona e deputato regionale del PD, a proposito del recupero del corpo di Mario Cardinale, l’operaio edile di Bivona travolto il 6 febbraio da una frana mentre, a bordo di un escavatore, lavorava nella cava Galbasa di Villafranca Sicula.

Il corpo di Cardinale è stato estratto ieri pomeriggio dai Vigili del Fuoco. “Ringrazio le istituzioni locali e regionali e la Protezione Civile – aggiunge Panepinto – che si sono interessate a questa difficile operazione di recupero portata avanti con coraggio e competenza dai Vigili del Fuoco. Un ringraziamento va anche agli operai della Italkali e al sindaco di Villafranca Sicula, che in questi giorni hanno continuato a dare il loro contributo in una situazione particolarmente complessa, sotto diversi aspetti. A nome mio personale, dell’amministrazione e di tutta la comunità di Bivona – conclude Panepinto – esprimo vicinanza alla famiglia di quest’ennesima vittima innocente, caduta mentre svolgeva il proprio lavoro”.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *