INGEGNERE DI CASTELVETRANO MUORE A GENOVA CADENDO DA UN’ALTEZZA DI 20 METRI

Tragedia a Genova. Un professionista di Castelvetrano, Gaspare Aiello, è morto in seguita a una caduta accidentale. È precipitato nel vuoto mentre era a casa di una delle figlie. Ha tentato di salvarlo il genero, che ha disperatamente tentato di afferrarlo per i piedi. Ma l’uomo, dopo un volo di venti metri, si è schiantato nel giardino sottostante. Pare che stesse aiutando il genero e la figlia a sistemare l’abitazione ed era salito su un muretto, quando ha perso l’equilibrio. Originario di Castelvetrano, Aiello era ingegnere navale al Rina, il Registro Navale Italiano di Carignano. Il genero, nonostante lo stato di choc per l’accaduto, è riuscito a trovare la forza di ricordare il suocero: «Era una persona molto generosa e ancora, nonostante non fosse più un giovanotto, molto in gamba».

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *