GIRASOLE: “SENZA CERTEZZE SUL RIPRISTINO IMMEDIATO DEL PONTE CONSEGNIAMO I CERTIFICATI ELETTORALI”.

Il consigliere provinciale Stefano Girasole invoca soluzioni per il ponte e si fa promotore di un’operazione no voto se le autorità non troveranno una soluzione prima delle elezioni politiche.

“Un vero dramma per un territorio già tartassato e tagliato fuori dalla viabilità regionale. Il crollo del ponte sul fiume Verdura crea sconforto nella popolazione della parte occidentale della provincia di Agrigento, ma è l’occasione migliore per il mondo politico di riscattare 50 anni di malgoverno che hanno penalizzato il territorio. Le elezioni politiche imminenti devono adesso indurre partiti e candidati a mettere in moto ogni iniziativa possibile per individuare e adottare soluzioni di emergenza. Solo così potranno riscattare la colpevole assenza di decenni che ha portato all’emarginazione viaria e culturale di tutte le comunità tra Agrigento e Sciacca. Mi farò promotore di un’opera di sensibilizzazione nell’opinione pubblica, senza certezze su interventi diretti a risolvere il gravissimo problema entro il mese di febbraio, sarò il primo a consegnare il certificato elettorale per le elezioni politiche e chiederò alla cittadinanza di fare altrettanto”.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *