La Regione siciliana e’ disponibile ad anticipare sui fondi Fas le risorse necessarie per chiudere il contenzioso e avviare a conclusione il piano di sviluppo per il completamento della ricostruzione della Valle del Belice. Lo ha annunciato oggi durante una riunione a Roma fra i capi delle segreterie tecniche dell’assessorato regionale all’Economia e del Ministero delle Infrastrutture. Il contenzioso nasce dall’omesso stanziamento, nelle ultime finanziarie nazionali, dei fondi necessari per erogare i contributi ai cittadini della Valle del Belice che disponevano gia’ dei progetti esecutivi (circa 100 milioni di euro). Allo stesso tempo non sono stati previsti i fondi per il piano di completamento della ricostruzione (circa 350 milioni di euro). Si tratta di finanziamenti di chiara competenza statale essendo legati ad una calamita’ naturale ma che ancora non sono stati erogati a distanza di anni.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *