CITTA’ SPORCA ? NO, INTENSIFICATE PULIZIA E SANZIONI

Mentre il consigliere provinciale Stefano Girasole diffonde note segnalando la sporcizia che regna nel centro abitato di Sciacca e lancia appelli all’amministrazione ed alla cittadinanza, il sindaco Vito Bono e gli assessori Brunetto e Vecchio parlando di attività di contrasto e di prevenzione della Polizia Municipale contro l’abitudine di conferire i rifiuti nei cassonetti fuori dagli orari prestabiliti. In effetti ci sono delle sanzioni che una volta non c’erano, ma fino ad oggi sono solo una quindicina, forse ancora troppo pochi rispetto al reale problema. L’amministrazione comunale ha lanciato più volte appelli alla collaborazione ai cittadini per il rispetto delle norme e di civici comportamenti così come prescritto in apposite ordinanze, come quello di utilizzare gli appositi contenitori per disfarsi dei rifiuti e di rispettare gli orari di conferimento. Ciò per evitare che, dopo lo svuotamento mattutino, i cassonetti stiano l’ intera giornata pieni di immondizia. Per far rispettare le norme, oltre agli appelli, è stato richiesto alla Polizia Municipale di intensificare l’attività di vigilanza, di prevenzione e di contrasto che ha portato anche all’applicazione di sanzioni amministrative. Questi gli orari di conferimento dei rifiuti nei cassonetti: – dal primo aprile al 31 ottobre dalle ore 19 alle ore 7; – dal primo novembre al 31 marzo dalle ore 18 alle ore 7.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *