CHIUSURA SCIACCA-SALINELLA: PER DI PAOLA “CONSEGUENZA DELLA NEFASTA POLITICA REGIONALE”

La chiusura della SP Sciacca Salinella rappresenta un gravissimo danno alle attività agricole e produttive presenti in gran quantità nella zona, che hanno in tale arteria l’unica strada di collegamento con la città di Sciacca e con il resto della provincia e che dunque rischiano l’isolamento più totale. Oggi sulla grave iniziativa c’è un intervento del consigliere comunale Simone Di Paola, che si è rivolto all’assessore Silvio Caracappa affinchè si possa nuovamente tornare a sollecitare insieme il libero Consorzio, ribadendo nuovamente la strategicità della SP Sciacca Salinella consentendone la riapertura nel tempo più breve possibile.

“Al contempo però – -scrive Di Paola – non posso non rimarcare come la chiusura della suddetta arteria provinciale altro non sia se non la conseguenza delle nefaste politiche della Regione Siciliana, infarcite solo di demagogia e populismo, che hanno portato a dimissionare le vecchie province solo per soddisfare la pancia dei cittadini più arrabbiati senza porsi prima il tema di come garantire le prerogative e le competenze e soprattutto le risorse economiche necessarie a far funzionare i nuovi Enti, specie in una provincia come la nostra dove ancora molti territori sono collegati solamente da strade provinciali e la loro chiusura rappresenta un danno enorme per l’intera comunità”.

Di Paola si augura che la Regione Siciliana faccia presto a sbloccare le risorse destinate ai liberi consorzi e soprattutto che l’assemblea regionale legiferi in modo tale da consentire che le istituzioni provinciali possano tornare a funzionare ed a rappresentare i bisogni di territori che, con la chiusura delle vecchie province, non hanno fatto altro che impoverirsi e subire disagi enormi.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *