CARACAPPA: “RIVEDERE TALUNE SCELTE CHE AGGRAVANO LA CRISI DEL COMPARTO AGRICOLO”

“Siamo seriamente preoccupati rispetto ad una serie di misure totalmente negative che rischiano di causare la morte definitiva dell’agricoltura siciliana”.

Silvio Caracappa, consigliere comunale di Grande Sud, in una nota evdienzia una filiera di ostacoli che di fatto mettono in ginocchio l’agricoltura. “Scadenza del 31 marzo per gli accatastamenti dei fabbricati rurali, inserimento dell’IMU, soppressione dei benefici (ex art. 60) per l’acquisto di terreni agricoli e/o investimenti in agricoltura” sono alcuni degli adempimenti che aggravano la crisi del comparto. Caracappa sollecita “le Istituzioni di ogni ordine e grado ad intervenire immediatamente, senza perdere altro tempo, affinchè attraverso un serio e proficuo lavoro si possano rivedere certe decisioni intraprese che hanno il sapore della beffa nei confronti di un settore che appare sempre più in grave crisi. I giovani , che negli ultimi anni hanno dimostrato attaccamento ad un settore di primaria importanza per la nostra economia, oggi appaiono demotivati e senza le forze necessarie per sopravvivere in un comparto che non mostra più quell’autonomia e quelle garanzie di un tempo. Ecco perchè sollecitiamo interventi forti che diano ossigeno e soprattutto speranza futura a tutti coloro credono nel settore agricolo e che con sforzi abnormi hanno creato negli anni investimenti imprenditoriali di un certo tipo”.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *