5 MINUTI D’APPLAUSO PER LIVATINO PER L’APERTURA DEL PROCESSO DI CANONIZZAZIONE

Si è aperto il processo di canonizzazione del giudice Rosario Livatino, ucciso dalla mafia 10 anni fa.  Un applauso lungo oltre cinque minuti e tutti i fedeli in piedi.  Ieri, la chiesa di San Domenico, a Canicattì, era gremita di fedeli. La Liturgia della Parola presieduta dall’arcivescovo don Franco Montenegro ha aperto l’insediamento del Tribunale ecclesiastico. Presenti anche l’arcivescovo emerito di Catania don Luigi Bommarito e don Luigi Ciotti che poco prima aveva incontrato in visita privata la vedova del giudice Antonino Saetta, anche lui di Canicattì, ucciso con il figlio Stefano il 25 settembre 1988.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *