PROVINCE: L’ADDIO IL 31 DICEMBRE 2013. ENTRO FINE 2012 LE FUNZIONI DOVRANNO ESSERE STRASFERITE AI COMUNI E ALLE REGIONI

In arrivo novità anche sul taglio delle province. Con un proprio emendamento, il governo ha stabilito un termine, cioè il 31 marzo 2013, entro il quale gli organi in carica delle province decadono, in vista della riforma stabilita in manovra. Inoltre, slitta dal 30 aprile al 31 dicembre 2012 il termine entro il quale le funzioni delle province dovranno essere trasferite ai Comuni o alle Regioni. Nel decreto non era stata prevista una disciplina transitoria per gli enti in scadenza anticipata e neanche regole che salvassero le prerogative delle regioni a statuto speciale e delle province autonome. In particolare l’emendamento del governo prevede che le regioni a Statuto speciale hanno «sei mesi» di tempo per adeguare i propri ordinamenti alle novità della manovra sulle province e le norme «non trovano» invece «applicazione» per le province autonome di Trento e Bolzano.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *