OSPEDALE, RACCOLTA FIRME: SUPERATA QUOTA 4 MILA, IN ARRIVO ANCHE QUELLE DEL CIRCONDARIO. E LA POLITICA SI SVEGLIA: FIOCCANO LE INTERROGAZIONI DEI PARLAMENTARI

L’unione fa la forza. Semplice concetto, ma nella realtà, in politica, di difficile attuazione. E’ riuscito nell’intento, però, la Commissione consilioare Sanità che è composta sia da consiglieri di maggioranza e opposizione (Monteleone, Deliberto, Alba, Settecasi, Casciaro). Dunque, quando c’è l’interesse del bene comune, non ci sono steccati politici.

La Commissione consiliare Sanità ha avuto il merito della cerniera: chiudere le divisioni e mettere in campo la sinergia per operare insieme per raggiungere un obiettivo. Nel caso specifico, quello di difendere il diritto alla salute, ma anche quello di far rispettare una città che, purtroppo, per lungo tempo sta subendo i riverberi di una lotta politica fraticida.

Le firme raccolte fino a ieri sera, in appena 4 giorni di “protesta” permanente all’ospedale, sono 4.000; a queste devono essere agggiunte quelle dei paesi limitrofi che hanno offerto la loro collaborazione e adesione. Ma devono, ancora, essere sommate le schede firmate all’esterno della struttura ospedaliera e che sono nei bar, negozi, ristortanti, pizzerie.

La protesta della Commissione consiliare Sanità ha avuto anche il merito di svegliare dal sonno i parlamentari regionali: sono fioccate, adesso, numerose interrogazioni all’Assemblea regionale siciliana. Da Mangiacavallo, Firetto, La Rocca Ruvolo, Fontana.

Le associazioni, come al solito, hanno operato e collaborato immediatamente. Per fortuna, nella nostra città ci sono diverse associazioni piene di entusiasmo e operosità.

Le 4 mila firme possono lievitae a 10 mila. E’ ils egno di un tema sentito, quella della sanità. Ma anche di un risvegliato orgoglio: la difesa della dignità della propria città. Nel medioevo, la nostra città aveva l’appellativo di “Città degnissima”. Riprendiamocelo.

La Commissione consiliare Sanità ha ricevuto il sostegno anche del Comune di Caltabellotta, Santa Margherita Belice, Alessandria della Rocca, Cianciana, Menfi. Inoltre, i Comuni di Cianciana e Alessandria della Rocca hanno stilato un documento da parte dei rispettivi consigli comunali a sostegno della difesa dell’ospedale di Sciacca.

I politici locali che si sono recati a far visita alla Comissione consiliare Sanità e a dare una mano ai colleghi sono stati: Simone Di Paola, Filippo Bellanca, Giuseppe Ambrogio, Luigi Dimino, Lorenzo Maglienti, Mario Turturici e Enzo Sabella, Silvio Caracappa, Rosario Lombardo, Ignazio Catanzaro, Luciano Augello,Vincenzo Bonomo, Salvatore Alonge, Paolo Mandracchia, Davide Emmi, Calogero Filippo Bono, Gaetano Gognata, Francesco Pisano.

Archivio Notizie Corriere di Sciacca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *