Benvenuto! Sei il visitatore n° 36976290 (153 utenti on line)
Ultimo aggiornamento ore 21.20 di lunedì 20 ottobre 2014   FEED RSS
Corriere di Sciacca

Direttore Responsabile Filippo Cardinale

  CENTRALINO REDAZIONE H24 TEL. 0925 19 55 929  
italia - politica
RINNOVABILI, IGNAZIO MESSINA. "NO A GRANDI IMPIANTI E NO A CENTRALE BIOMASSE A MENFI"
17/05/2012 17.13

“Condivido appieno la rivoluzione approvata oggi in Senato in tema di energia ma è necessario stare allerta per evitare rischi di speculazione, in particolare sul biogas”. Lo afferma l’on. Ignazio Messina, Responsabile nazionale del Dipartimento IDV Agricoltura e Pesca, in merito all’approvazione delle mozioni sulle rinnovabili che impegneranno il Governo a modificare il Piano Energetico Nazionale fondandolo non più su fonti fossili ma rinnovabili.

“Per questo –dice Messina- ho presentato un’interrogazione contro la centrale a biomasse da 15 MW di Menfi e per chiedere al Ministro dello Sviluppo Economico una maggiore attenzione sugli incentivi stanziati per lo sviluppo delle biomasse nel Mezzogiorno. Il biogas è una bella opportunità per l’ambiente e per l’agricoltura ma dobbiamo assolutamente scongiurare l’ipotesi che si trasformi nell’ennesimo disastro cavalcato da speculatori e dalla criminalità organizzata richiamati da incentivi pubblici, come già accaduto in molti casi per gli impianti eolici e solari".

“L’Italia dei Valori – conclude il responsabile IdV Agricoltura - è per favorire i piccoli impianti, legati in maniera ottimale al ciclo produttivo delle singole aziende agricole, dove si usano scarti di lavorazione per produrre energia, si produce energia che sarà utilizzata in massima parte dall’azienda stessa e si recupera il “digestato” come concime o ammendante. Se invece l’agricoltura  smette di produrre per l’alimentazione umana e inizia a produrre per foraggiare impianti industriali qualcosa, forse, non funziona più nel sistema”.



<< Indietro

     








SCIACCA PUOI SOLO AMARLA

Copyright © 2010-2012 ARCA srl Sciacca (AG) - P.Iva 02513250841 - Tribunale di Sciacca aut. n. 2/2009 R.O.C. N. 16985
Progetto: www.blumediaart.it - Realizzazione sito www.mdssoluzionidigitali.net

VENDESI CASEGGIATO DEL ‘700 CON RISTORANTE E B&B.
STRUTTURA RAFFINATA CON AMPIO GIARDINO

A Caltabellotta, è in vendita un vecchio caseggiato del ‘700 prospiciente in un grande giardino di 1.000 mq circa, finemente ristrutturato e arredato.
L’antica struttura si articola in più livelli, mantenendo però l’idea del “loft”. Subito all’entrata, si apre il salone attesa (che all’occorrenza può ospitare 20 coperti), la reception, e il bagno handicap da un lato, mentre dall’altro si accede in cucina, che dispone anche di zona preparazione, bagno e dispensa.
Dall’ingresso una rampa di scale porta ad un livello superiore dove si aprono due sale da pranzo intercomunicanti che possono ospitare fino a 40 coperti.
Da qui un’altra rampa di scale porta ad un piano ancora più su sino all’accesso alle tre camere da letto dotate di spogliatoio e bagno.
Quindi l’uscita in giardino, in parte pavimentato, che accoglie fino a 100 coperti e dove si può trovare ulteriore refrigerio nelle calde giornate estive, immergendosi in una piccola piscina.
Sul giardino si apre una costruzione su due livelli con due bagni, oltre un locale tecnico con lavanderia e un bagno per il pubblico.
Tutta la struttura si estende su quasi 300 mq di coperto e 1.000 mq di giardino.
Per informazioni telefonare allo 0925 1955927 -ore ufficio-